Skip to content

Rumeno o romeno?

4 novembre 2008

Per me la risposta è facile. Puoi dire come ti pare. Ma comunque sono termini da usare con cautela ed in proporzioni moderate. Si riferiscono agli abitanti dalla Romania, un paese balcanico con 22 milioni abitanti, dal 2007 entrato a far parte dall’UE.

Sono consapevole del fatto che invitando ad usare ambedue le varianti mi sono fatto un paio di nemici. In barba ai sostenitori agguerriti per l’una o l’altra variante, ammetto che io mi diverto pure. Il motivo è semplice. Prima del caso Mailat, quando i romeni avevano un’immagine relativamente buona, i partigiani del “romeno” erano tantissimi e facevano del tutto a promuovere come corretta la loro variante.

Dopo l’imbecille aggressione alla signora Reggiani, tra politici alla ricerca di voti e notiziari in cerca dell’orrore da raccontare, i rom hanno tramutato in romeni e viceversa. Da quel punto, il numero dei sostenitori della variante “romeno” ha crollato come la popolarità dei romeni stessi.

Questo perché il luogo comune vuole che i romeni siano associati con i rom. In modo improprio sia per gli zingari sia per i romeni. Il termine rom viene usato da quando zingaro e diventato spregiativo. Ed è pure sbagliato, perché i “rom” sono soltanto una parte delle popolazioni nomadi.

Tornando al quesito iniziale, il termine rumeno è la variante arcaica. Nel tardo ottocento e nei primi del novecento definiva gli abitanti dalla Romania, in quanto essi si facevano chiamare cosi (rumân). Nel tedesco, spagnolo oppure francese la particella “u” è tuttora presente.

La variante “romeno” è invece più moderna. Nell’ambito accademico è sostenuta la teoria che tra le diplomazie romene ed italiane, nel periodo interbellico, sono stati scambiati una serie di documenti che stabiliscono con precisione il nome del Paese e dei suoi abitanti. Quindi Romania e romeni.

L’italiano è una lingua viva e un lemma del suo lessico sparisce o compare in modo naturale. Inutili gli sforzi di imporre una variante. Il tempo deciderà. Io uso “romeno”.

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 15 gennaio 2009 22:03

    concordo, “dì pure come ti pare”!

  2. sempretitti permalink
    20 gennaio 2009 13:44

    io dico “rumeno” e sto bene.

  3. 18 marzo 2009 04:28

    hihihi 😀 Mah. Io per anni ho sempre sentito usare il termine “rumeno”, anche se pensavo appunto che “romeno” fosse più corretto. Fatto sta che l’abitudine mi fa dire “rumeno” e lo trovo più corretto. Valgono tutti e 2 i termini, ma credo che appunto ultimamente si stia giocando di + sul “romeno” al cui diminutivo fa “rom”. Poi già il fatto che prima li chiamavano Rrom, da un pò sentiamo e vediamo scritto rom.

  4. spigolo m. permalink
    26 agosto 2009 09:20

    Nei confronti dell’Italia ed in particolare con la sua Capitale, il “rOmeno” differenzia soltanto di UNA vocale invece di DUE (rUmEno). Concludo in rima il mio commento; “ruMENO o ruMENO ? Meglio comunque siano MENO…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: