Skip to content

Vittima con esperienza, cerco sfruttatore!

9 dicembre 2008

Un carissimo amico percorrendo il blog mi domandò: “Ma scusami, perché non fate qualcosa? Perché non vi unite? Insieme sarete una forza! ‘azzo, siete un milione davvero?

Un po’ per imbarazzo, un po’ perché non ero preparato ho dato una risposta di stampo “vittima per sempre”: “Si, ma tu pensi che questa gente ha ancora la voglia di combattere per l’immagine? Quando anche il fruttivendolo li guarda con evidente disprezzo, anche se li fa pagare di più? Racimolano i soldi, poi se ne vanno. Che senso ha lottare per una causa persa?”

Certo, non mi ci sono voluti più di due minuti per voler rimangiarmi tutto quello che ho detto.

Quindi, il dialogo tra me e me:

– Ma tu pensi davvero che un milione di romeni spaesati te li puoi mettere in riga a piacimento?

– Se li convinci che pensare solo a loro stessi è controproducente, cambiano idea.

– Quindi, uno si spezza le ossa lavorando per 5 anni, sta per lasciare l’Italia, e tu vai a dirgli che deve investire nel prossimo?

– No, stavo pensando che magari potrebbe cambiare atteggiamento, che ne so, parlare bene del suo paese per esempio.

– Certo. E quando il collega italiano chiede: ” Ma è vero che da voi, laggiù, c’è tanta di quella gnocca?” Lui cosa deve rispondere? “Guarda, il nostro paese è bello anche se non lo consideri per i tuoi bisogni primordiali…

– Si, forse a questo livello un po’ di meno, ma ci sono anche gli italiani che non sono fatti cosi.

– Certo, ci sono le persone influenti, educate, e la gran parte hanno un domestico o un amico romeno. Però, “il loro romeno” è buono ed è una eccezione. Gli altri sono pericolosi, guarda un po’ cosa si dice in giro.

– …

– Poi ci sono i politici, la stampa…

– Sai una cosa? Lascia stare, le cose si rimetteranno a posto da sole.

Quindi la mia “risposta da vittima” non era cosi male alla fine.

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 12 dicembre 2008 06:56

    No, stavo pensando che magari potrebbe cambiare atteggiamento, che ne so, parlare bene del suo paese per esempio

    bhe, QUESTO potrebbe un buon punto per iniziare. E’ un atteggiamento che vi danneggia, e parecchio.. anche quando non sono gli italiani a darvi addosso, vi tirate la zappa sui piedi da soli! Mi è capitato tante, tante volte che in “compagnia mista”, di italiani e romeni, dicevo qualcosa di positivo sulla Romania (basato su propria esperienza, sempre) solo per essere immediatamente contraddetta da almeno due o tre dei miei amici romeni con esclamazioni del tipo “nooo non è vero, è un’eccezione, invece in Romania è terribile/invivibile/orribile/corrotto/angosciante…ecc ecc”. Che vuoi che facciano gli italiani, ci credono, no, quando sono i romeni stessi che dicono che il loro paese è il più orrido al mondo…!

  2. 13 dicembre 2008 00:37

    Si Dadi, essenzialmente hai ragione. Ma non perdere di vista che quelli che “azzannano” volentieri la Romania, sono sempre quelli hanno lasciato per delusione. Si sono separati da amici, figli, mariti, mogli, persone amate e questo non è quantificabile nei soldi che guadagno.
    Sono persone esasperate della burocrazia e/o dei bassi redditi. Per loro, la colpa e dello Stato. A rischio di completare la mia lista di nemici con qualche ipocrita ti confesso; le persone che chiami in causa non hanno la cultura politica o sociale necessaria per capire di cos’è fatta “quella Romania” che li ha mandati via. Non vanno a votare, prendono per culo altri romeni che si danno da fare e l’unica differenza che notano tra assessori e senatori è “altri ladri”. Non faccio l’ingenuo a volte è proprio cosi, ma incriminare tutto il mondo politico per avere una scusa è da stupidi. Poi sono sprovvisti di ogni forma di “intelligenza comune”, ovvero dello spirito della comunità. Questi sono frutti del comunismo e non mi riferisco alla “Cosa Rossa”. Triste, ma questo “dissentire” non cambierà presto.
    Non cerco scuse ai miei connazionali, anzi vi svelo la mia “ricetta” nei confronti di chi pensa che è un suo “dovere” infierire sulla famigerata Romania . Quindi, delicatezza, parole semplici, ragionamento sul tempo impegnato a sfavorire la prole.

    Un po’ come con gli handicappati mentali. Ad unica differenza che alcuni rimediano.

  3. 13 dicembre 2008 20:01

    In parte sarà vero, ma l’atteggiamento disfattista l’ho notato anche tra persone “insospettabili”, cioè di livello intellettuale medio-alto, quelli della “fuga di cervelli”, per intenderci, con buone posizioni nel settore informatico, medico ecc. Non solo muratori e badanti, di sicuro. Un’altra cosa che però ho notato è che questo atteggiamento è prevalente tra i romeni emigrati in Italia, di tutti i livelli sociali, mentre tra quelli che ho conosciuti in Germania, Inghilterra e Belgio il discorso è molto diverso.. sia i “manovali” che i “cervelloni” in effetti generalmente parlano con nostalgia e rispetto della Romania, pur riconoscendone i difetti. Non so come è la situazione in Spagna, non ho conoscenti da quelle parti. Ma trovo interessante che i romeni d’Italia provino un particolare bisogno di denigrare la loro patria, che, per quello che ho potuto costatare (e lavoro da due anni con le istituzioni publiche romene, a stretto contatto) dal punto di visto della corruzione e del caos non è poi messa tanto peggio dell’Italia.. anzi. Sarebbe molto più logico per un romeno in Germania, che trova veramente un divario per quanto riguarda sanità publica, assistenza sociale, istituzioni pubbliche in genere a dire “mamma mia, come siamo messi male noi a casa”. Eppure no, riconoscono che c’è molto da fare, ma non con quella veemenza denigratori dei “rotaliani”. Mi interesserebbe capire le ragioni per questo!

  4. MAURIZIO permalink
    14 dicembre 2008 20:36

    ma non con quella veemenza denigratori dei “rotaliani”.

    “Rotaliani” è forte….eh 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: