Skip to content

Spazio per una bellissima storia

17 dicembre 2008

Vaaaaa bene. Se nessuno si prende la briga di scrivere poche righe su una BELLISSIMA STORIA lo faccio io.

Come titolo: In salvo la festa per il cinquantesimo anniversario del matrimonio. Troppo lungo? Allora facciamo: Salvo un pensionato che stava per annegare a Roma.

Romano (sinistra) e Anna Teresa (destra) festeggeranno il loro cinquantesimo anniversario di matrimonio.

Romano (sinistra) e Anna Teresa (destra) festeggeranno il loro cinquantesimo anniversario di matrimonio. Copyright: http://www.adevarul.ro

La storia è questa; un romeno, Mihai Ceghe, accompagnava sua moglie al lavoro alle 06.30 mattina in una Roma sotto l’assedio della pioggia. Sulla strada trova il passaggio sotto la ferrovia dove passava abitualmente allagato. Vede due macchine che galleggiavano e pensa che deve fare un’altra strada. Dopo aver fatto marcia indietro però, vede nel retrospecchio che una delle macchine aveva i fari accesi. Guardando meglio gli sembra di vedere anche una mano. I pochissimi gradi sopra lo zero non impediscono al romeno di scendere e buttarsi nell’acqua per prestare soccorso. Appena in tempo salva la vita ad un pensionato italiano, Romano Santilli (76 anni). Perché l’ambulanza ritardava lo porta in ospedale dove i medici riescono a stabilizzarlo.

Nello stesso giorno il romeno va in ospedale ad assicurarsi che è tutto a posto. Porta con sé i suoi bambini, non per vantarsi, ma per insegnarli quanto vale un gesto e quanto può cambiare. Infatti, la moglie di Romano, Anna Teresa Iacchini (67 anni), non smette di ringraziare il romeno e dice: “Non ero preparata per essere vedova, anzi preparavo il cinquantesimo anniversario del nostro matrimonio; ringrazio il signore romeno che mi da dato la possibilità di vivere questa emozione”.

Volendo, ci si possono strappare anche lacrime, ma non è mia intenzione. Peccato che una simile storia a lieto fine non trova lo spazio che si merita.

Annunci
5 commenti leave one →
  1. 17 dicembre 2008 07:48

    Grazie per averla riportata, questa storia. Perchè figuriamoci se la vedremo molto nei media italiani.. un romeno che fa qualcosa di buono non fa molta notizia, va giusto bene per le pagine locali quando manca materiale per riempire il giornale..

  2. MAURIZIO permalink
    17 dicembre 2008 13:12

    Anche qui…informazione 0, come al solito.. 😦

  3. 17 dicembre 2008 19:12

    studio aperto ne ha parlato (omettendo che il buon ceghe è un romeno ovviamente…)

  4. MAURIZIO permalink
    18 dicembre 2008 09:27

    Ooooooh…! Va che roba !! Il Natale è nell’aria ..un regalone!
    Ancora grazie che ne abbiano parlato a studio aperto..dopo un bel servizio sul tanga griffato di qualche velina o quanto sono alti i tacchi si Simona Ventura, ma si..meglio di un calcio in culo, come si dice…

  5. 30 dicembre 2008 20:41

    Sì, l’ho vista anch’io questa storia al telegiornale, ma per un minuto circa…ovviamente le storie di romeni ladri e assassini alzano gli ascolti…Peccato per questa bella storia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: