Skip to content

La caserma dei CC senza uscita di sicurezza

27 gennaio 2009

Noto tristemente che c’è una caserma dei carabinieri in Italia che non ha attuato ancora la normativa anti-incendio. Si tratta della caserma di Guidonia dove c’è un’unica porta d’accesso ed è proprio quella che dà in strada. Cosi, i carabinieri sono stati costretti a tirare fuori dalla caserma i sei romeni arrestati per la violenza di giovedì tra le grida della gente ed un folto esercito di giornalisti.

Veramente c’è un viale alla sinistra dell’edificio che porta sul retro, ma era bloccato con le macchine che dovevano venire davanti a prendere gli arrestati. Scherzi ed ironia a parte, ho assistito al circolo mediatico inscenato per l’arresto dei romeni accusati del gravissimo episodio di violenza dello scorso giovedì. Un po’ divertito, un po’ rammaricato.

Il canale satellitare Sky TG24 ha trasmesso generosamente immagini in diretta dalla caserma CC Guidonia. Cosi ho visto tutto; dallo sbocciare della “soffiata” che sono arrestati dei romeni, fino alla partenza delle macchine per consegnarli all’autorità giudiziaria.


Il film degli eventi


Alle o9.00 circa verifico il sito dei CC per vedere se sono novità sul caso. Niente. Poi l’ANSA lancia la bomba: un numero imprecisato di romeni arrestati per la violenza a Guidonia. Sono interrogati IN QUESTO MOMENTO nella caserma CC di Guidonia.

Poco dopo la Sky manda il suo „mezzo busto” sul luogo, il che vuol dire come minino tre-quattro interventi.Al TG delle 12.00 attaccano con il servizio sulla violenza e rimangono collegati per più di 40 minuti con la promessa che ci faranno vedere le facce degli arrestati. All’inizio, poca gente di passaggio e qualche giornalista. Magistrale uno degli intervistati in diretta che alla domanda della reporter “è venuto qui per vedere i romeni?” risponde vagamente: “Io abito qui vicino… c’è tanta gente in giro…”


Sky TG24

Sky TG24

Poco dopo compaiono le inconfondibili “beta” della Rai e Mediaset. Alle 12.15 c’è una timida prova per tirar fuori i romeni, ma subito il cambiamento, si aspetta ancora. Chi sa perché? Forse uno degli indagati aveva la scarpa slacciata ed era in evidente pericolo d’inciampo. Dopo altri circa 40 minuti, la gente comincia a presentarsi davanti alla caserma per chiedere la testa dei presunti violatori.

I carabinieri escono numerosi (da dove sono entrati se non c’è la seconda porta?) e fanno un corridoio umano per portare sani e salvi i romeni nelle macchine. Uno per uno sono tirati fuori e caricati sulle macchine mentre la gente spingeva per linciarli. Chi se lo aspettava dopo i raid che hanno portato in ospedale cinque albanesi e quatto romeni innocenti?

Sono quasi le 13.00, ed io mi sento molto sollevato; gli uomini dell’arma ce l’hanno fatta.

Nella scaletta del TG24 questa violenza precede la rottura diplomatica con il Brasile, la frana sull’autostrada (quasi non si sente) e di gran lunga lo scandalo dei tabulati telefonici.

Intendiamoci, è un episodio gravissimo ed io non ho l’intenzione di proteggere gli arrestati. E’ vero anche che per me funziona la regola della presunta innocenza fino alla condanna. Ma se si dimostrano loro i colpevoli, l’ergastolo mi sembra poco.

Annunci
8 commenti leave one →
  1. MAURIZIO permalink
    27 gennaio 2009 15:53

    Cornel Cornel..aih aih aih… sento che sta maturando un Porta a Porta sui romeni e io non riesco.. stacco il cavo della tv..

    basta….

  2. 27 gennaio 2009 16:01

    Anche io sto cercando un motivo per tardare a casa. Ma di molto, tipo mezzanotte passata 😀

  3. mrg permalink
    27 gennaio 2009 22:28

    Ma quale ergastolo? Lo stupro e la rapina aggravata non prevedono l’ergastolo. Non è morto nessuno.

    Ioan Rus, quello che ha violentato la studentessa africana a Roma ne ha beccati 11 anni, il pm aveva chiesto 12.

    Se ognuno prende 10 anni è già tanto. C’est la vie.

    In Romania quanto si prende per lo stupro e la rapina aggravata? Ho sentito tanti in giro che lì la giustizia funziona a orologio. Sarà vero?

  4. coste permalink
    28 gennaio 2009 11:54

    Cornel sei un grande 🙂 .Pure a me ‘sto circo del aresto mi è sembrato un puo regisato nel minimo detaglio…probabilmente mesa in scena dai canalli media.Come bene stai dicendo, se dimostrati colpevoli -massimo de la penna,ergastolo no,(sono contrario alla penna capitale)ma qualcosa sui 30 anni di carcere duro ,ci sta veramente.

  5. mrg permalink
    28 gennaio 2009 12:17

    uno sguardo super-partes, molto ben scritto:

    http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2009/01/28/il-forcone-i-cellulari-guidonia-noi/

  6. Preda permalink
    29 gennaio 2009 19:00

    Sì, sì, sì, il circolo mediatico mi è subito saltato agli occhi ! Nel frattempo, questa messinscena carabiniero-mediatica fa figura d’innocente giochetto da bambini visto che nelle ultime 48 ore si è scatenata la campagna anti-romena, questa volta più violenta e più disinibita che mai.
    Aizzare pubblicamente la diffidenza e l’odio contro tutti i romeni è diventata parola d’ordine di delle media main-stream. Appelli pubblici al linciaggio, al sterminio, anzi al genocidio contro “i romeni” fatti dalle media italiane non si contano più. “Il romeno” e messo pubblicamente fuorilegge. La folla aveva senz’altro capito il messaggio anche prima, adesso aspettiamo che gli attacchi sui romeni, già compiuti a Guidonia, si ripetono altrove, è solo una questione di tempo.
    Sto provando di restare obbiettivo, ma questi sviluppi sono gravissimi ed eccedono le peggiori aspettative. Italia e prigioniera dei politici scellerati e delle media canaglie.
    Forse che molti italiani, a furia di abituarsi, non se ne rendono più conto di quanto mostruoso e fascisissimo e diventato il discorso pubblico sia delle medie che dei politici. Il popolo magro, disorientato e infantilizzato, segue e applauda, ma c’è anche una maggioranza degli italiani, gente civile, che non reagisce forse anche perché ne ha viste tante ed una di più non conta.
    Vista dall’estero, la campagna di odio e istigazione pubblica contro una comunità di un milione di romeni in Italia è impensabile per un paese europeo con pretese di civiltà.
    Vorrei esprimere il mio più energico protesto.

  7. MAURIZIO permalink
    30 gennaio 2009 08:41

    Ma..io come italiano sono abbastanza disgustato. Non ricordo una decadenza simile nel mio paese. E’ vero qui 4 romeni sono dei bastardi, ma come sono dei bastardi italiani che han fatto la stessa cosa.che facciano la galera che si meritano punto e basta. Niente da fare..qui continuano a sottolineare la parola romeno..romeno romeno..e via così ..e ci va di mezzo chi non ne può nulla .

    Bisognerebbe far qualche manifestazione tutti assieme..ben venga l’avv Germani o Ramona Badescu ..o chiunque sia, altrementi qui… “verba volant”….e basta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: