Skip to content

Cambiamento di rotta?

12 febbraio 2009

Di nuovo l’ufficio stampa del Comune di Milano. Adesso sono due le ipotesi; o De Corato è all’avanguardia o ce l’ha con tutti. Mi vergogno di pensare che un assessore sicurezza, nonché vicesindaco del Comune di Milano può condire qualsiasi comunicato  con dei romeni o albanesi (non vedo la similitudine) anche quando non c’entrano!

SICUREZZA, DE CORATO: “CLANDESTINI E PROSTITUZIONE NUOVI BUSINESS DELLA MAFIA CINESE CHE COPIA LE BANDE ROMENE E ALBANESI”

Solo oggi la scoperta di un laboratorio-dormitorio in via Balbo e arrestata una maitresse tenutaria di un appartamento per massaggi a luci rosse in via Isonzo. Da inizio anno già 28 cinesi denunciati o arrestati a Milano

Milano, 12 febbraio 2009 – “La scoperta di un laboratorio-dormitorio per clandestini in via Balbo e l’arresto di una maitresse tenutaria di un appartamento per massaggi a luci rosse in via Isonzo sono ormai la punta di un iceberg di una criminalità cinese che è in impressionante espansione a Milano e nell’hinterland. E bisogna ormai constatare che proprio la clandestinità e lo sfruttamento della prostituzione sono tra i business più redditizi, sulla scorta dell’insegnamento delle bande romene e albanesi. Un fatto nuovo che va a sommarsi al tradizionale illecito della contraffazione e del gioco d’azzardo cui eravamo abituati e che lascia intravedere risvolti per cui sarebbe opportuno che venissero concentrate più a fondo le indagini”.
Lo dichiara il vice Sindaco di Milano Riccardo De Corato, a commento di due fatti di cronaca che hanno visto coinvolta la criminalità cinese.

comune.milano.it

Il vice sindaco De Corato. Fonte: comune.milano.it

“Solo da inizio anno – spiega De Corato – ci sono stati a Milano ben 28 cinesi coinvolti in reati. E su cosa stia accadendo all’interno della comunità cinese è interessante leggere la relazione del procuratore della Repubblica per i minorenni di Milano, “Giovani provenienti dalla Cina nel commettere reati sia contro il patrimonio sia contro la persona appaiono inseriti in strutture di tipo piramidale, il cui vertice è costituito da adulti senza scrupolo che non esitano a strumentalizzarli per commettere i reati più disparati per lo più commessi all’interno della stessa comunità cinese”. Non ci vuole molto a capire che è in corso un’offensiva della mafia cinese che si avvale di una sempre più ampia manovalanza per allargare i propri affari a discapito delle economie sane e a danno dell’occupazione regolare”

Annunci
4 commenti leave one →
  1. daditza permalink
    13 febbraio 2009 07:14

    Sulle tracce della mafia romena e albanese? Ma non mi faccia ridere, De Corato, la mafia romena, albanese, russa, turca, italiana e marsigliese insieme non hanno gli anni e l’esperienza della mafia cinese.. se vuole, li mette in tasca tutti.
    E che stia attento il caro assessore, perchè il governo cinese non è come quello romeno/albanese/marocchino.. guai a toccargli i cittadini/il tibet/le olimpiadi.. cominciano subito le sottili minacce di repressioni economiche. Il commercio con la Cina, si sa, fa desistere perfino la algidissima Merkel da interagire troppo con il Dalai Lama, e il commercio, e l’Expo, hanno fatto calmare le acque subito anche l’ultima volta che c’era un po’ di.. rivolta nei quartieri cinesi milanesi.
    E poi, alla stampa fondamentalmente non interessa tanto cosa fanno i cinesini. Perchè se si ammazzano, generalmente lo fanno tra di loro, stessa cosa per lo sfruttamento. Vi immaginate una banda di cinesi ubriachi che assale un inerme cittadino italiano? No? Neanche il Giornale riesce a creare un’immagine sufficentemente orribile dai piccoli cittadini sempre sorridenti per fare audience, quindi non credo vedremo un’inversione di rotta. Non importa quanto corrotti, criminali e pericolosi possano magari essere alcuni dei immigranti cinesi.. la gente non li PERCEPISCE come tali, perchè sembrano più “sotto controllo”. Della loro mafia, di se stessi, non si sa di chi. I romeni, non li controlla nessuno. Fanno quello che vogliono, esattamente come gli italiani, e quello si che fa paura, ci sono già troppi italiani a farlo..

  2. 13 febbraio 2009 08:18

    Ben detto, Dadi!

  3. Preda permalink
    13 febbraio 2009 09:00

    Ma quello è una pulcinella politica, una rana che si gonfia di aria bollente nella speranza di diventare un bue. Ma sia tranquillo, già lo è. Piccoli buffoni di provincia che scimmiottano i grandi buffoni di Roma. Povero topopopolitico di quarta categoria:

    “Milano, 12 febbraio 2009 – La Polizia Municipale ha scoperto che in una macelleria islamica di via Casoretto venivano impiegati tre clandestini egiziani, di 31, 34 e 38 anni. Denunciato il titolare, anche lui egiziano e di 40 anni, per impiego di manodopera irregolare al fine di trarre ingiusto profitto. Ai tre uomini, dopo la fotosegnalazione e la comparazione delle impronte in Questura, sono stati notificati i provvedimenti di espulsione”. Lo ha reso noto noto il vice Sindaco e assessore alla Sicurezza Riccardo De Corato.

    La Polizia Municipale ha poi denunciato un romeno di 39 anni per ubriachezza molesta e danneggiamenti. L’uomo è stato sorpreso mentre in via Bisleri rompeva con un bastone il finestrino posteriore di un auto in sosta. “Faremo subito richiesta di espulsione al Questore – afferma De Corato – per motivi di sicurezza.”

    Lo vedo bene come amministratore campo zingari presso Milano, a cambiare lampadine, sistemare rifiuti e, se risulta bravo ed affidabile, accompagnare i bimbi all’autobus.

  4. 13 febbraio 2009 10:53

    Noto con curiosità che i post relativi all’ufficio stampa del comune di Milano contano un centinaio di visite in più degli altri.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: