Skip to content

La stagione dei marroni

18 gennaio 2010

Ieri il ministro dell’Interno è stato ospite di Fazio sulla terza rete. Sulla totale inerzia che provoca in me Maroni, ieri è riuscito strapparmi qualche riga sulla fronte.

Seguendo la logica (?!?) dell’operato di Maroni, ho sempre detto che non è fatto per essere responsabile della Pubblica Sicurezza. Non ho cambiato idea, ma adesso comincia a combinare danni visibili anche agli italiani, Nord compresso.
Cosa dice il capo di Manganelli sul razzismo sugli stadi? “Se c’è il minimo sussulto razzista sugli spalti, fermiamo tutto!”
Quindi, i 50.000 tifosi vanno a casa… e strada facendo passano dal fioraio per mettere dei garofani nelle pistole lancia lacrimogeni della polizia.

Perché non andare a fondo del problema? Perché non punire esattamente chi se la prende con Balotelli? Problema di lungimiranza forse?

Applicare una simile normativa non può generare altro che frustrazione è scontri.

Maroni ha usato maestosamente lo scaricabarile anche sui fatti di Rosarno. Non è stata la colpa del suo dicastero ma delle politiche sociali, delle politiche d’integrazione e lavorative.

Ma davvero? Lasciamo stare le cosche e immaginiamo un “sistema Italia” voluto dello stesso Maroni; il datore di lavoro si assicura che l’immigrato avrà una casa ed è sempre lui a fare la richiesta d’assunzione. L’immigrato è certamente un cittadino onesto che al momento della richiesta si trova nella sua Patria, magari circondato dall’amore dei suoi cari.

Costui non parte perché il suo Paese è afflitto di guerre o dalla povertà, ma perché sente il richiamo bisognoso del suo fratello italiano. Al verde del Consolato (mai prima!) prende il primo mezzo disponibile è sbarca in Italia.

Gli immigrati a volte guadagnano meno di 25 euro al giorno

E qui, a rischio di seccare qualche marrone, faccio una parantesi. Facciamo un calcolo per i lavoratori stagionali extracomunitari in agricoltura. Un biglietto aereo andata-ritorno comprato con una settimana di anticipo da Cairo, Rabat, Chişinău, Kiev per Roma costa come minimo 300 euro. La media e 400 – 500 euro. Aggiungiamo le spese per il trasporto terrestre, spese di bollo, tassa per il permesso di soggiorno, deposito per l’affitto, l’affitto stesso, cibo, pochi vestiti e siamo 1.500 – 2.000 euro per tre mesi.

Stipendio di un stagionale? 800 euro. Cosa rimane da fare al stagionale? Chiedere a chi lo vuole assumere per i soliti tre mesi di dichiararne sei e cosi si arriva al “inciucio”. Lo stagionale spera che dalle arance va alle ulive oppure va a lavorare in un albergo.

Ai lavoratori stagionali non conviene tornare in patria dopo tre mesi. In questo arco di tempo non riescono né pagare gli prestiti agli usurai nel loro Paese, né mandare soldi alla famiglia. Casomai i leghisti non lo sapessero nei paesi extracomunitari da dove proviene il maggior flusso migratorio, le persone oneste racimolano difficilmente somme in euro di tre cifre, per non dire di quattro.

Questa situazione genera già frustrazione, illegalità, lavoro in nero.

Lo stesso Maroni, e sempre ieri, ha lodato “l’allontanamento”, ovvero l’espulsione. Ma ci sarà qualcuno a dirgli che il problema è cosa ci fanno gli soggetti da espellere in Italia, più che di mandarli a casa? Mandare a casa un straniero è inutile, se al posto suo ne viene un altro. Va cercata la ragione per la quale vengono e no la modalità per mandarli via.

Questa situazione genera di nuovo frustrazione, illegalità, lavoro in nero.

Quindi, il “sistema Italia” partorito della Bossi-Fini non è applicabile neanche nel mondo perfetto voluto da Maroni. Applicare la maggior parte della normativa firmata Maroni non fa che generare altri disagi (nel mondo reale). A volte più grandi del problema “risolto”.

Quindi a Maroni serve andare a fondo. Del problema.

Annunci
One Comment leave one →
  1. danielavitelaru permalink
    19 gennaio 2010 21:48

    welcome back! I hope i’ll read every morning interesting issues. 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: