Skip to content

Oggi parliamo un po’ di Goooogle

1 luglio 2010

Non poche volte il molto “vuvuzellato” (già!) algoritmo di ricerca Google ci mette davanti risultati che non ci servono. Si può perdonare, meglio di niente o di altri motori si direbbe. Ma sempre Google ha escogitato un motore di ricerca per le notizie. Molto utile, ma se se siete persone sensibile, usatelo in piccole dosi.

Per motivi professionali lo uso spesso e vi posso dire che c’è molto da migliorare. Vediamo cosa mi capita oggi; su una ricerca correlata ai romeni, Romania ed ai temutissimi “rom” (zingari per chi di memoria non ne vuole abusare) cosa mi esce al terzo posto? Questa triste storia di stupro. Neanche una traccia delle parole da me cercate. Né nella notizia, né altrove nella pagina. Il violentatore è italiano, la sfortunata ragazza anche.

Sarà un caso? Vediamo. Ristringiamo il campo di ricerca alle parole “romeno, romena, rumeno, rumena, rumeni, rumene, romene, romeni” e riproviamo. La stessa notizia esce fuori da una fonte diversa, questa volta al settimo posto.

Vista la home page di Google News è logico che accanto alla macchina c’è un giornalista che stabilisce i principali titoli. L’elemento umano è visibile anche quando si fa una ricerca “per importanza” ed escono fuori gruppetti di notizie a volte lontane dal argomento, o più gruppetti sulla stessa notizia.

Questa volta mi auguro che a sbagliare sia stata la macchina.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: